Giornata Mondiale della Vita Consacrata

lettera circolare del Priore Generale

   

Gesù ci ha chiamati per una missione


2 febbraio 2020

 

Ai Confratelli e alle Comunità dell’Ordine

 

Miei cari Confratelli,

 

Il prossimo 2febbraio, festa della Presentazione del Signore, si celebrerà la XXIV GiornataMondiale della Vita Consacrata. Dato che quest’anno cade di domenica, PapaFrancesco la celebrerà nella Basilica di San Pietro sabato 1 febbraio, con iconsacrati e le consacrate di Roma.    

 

Per questo motivo,vorrei far pervenire i miei auguri ai Confratelli dell’Ordine e a tutte lepersone consacrate che collaborano alla nostra missione e fanno parte dellaFamiglia di San Giovanni di Dio. Questa Giornata ci offre l’opportunità, ancorauna volta, di celebrare la nostra consacrazione religiosa e ringraziare ilSignore per il dono della vocazione, seguendo il carisma dell’ospitalità,secondo lo spirito di San Giovanni di Dio, nostro Fondatore.

 

Per questa occasione, il Santo Padreci ricorda che: “Gesù non ci ha scelti emandati perché diventassimo i più numerosi! Ci ha chiamati per una missione. Ciha messo nella società come quella piccola quantità di lievito: il lievitodelle beatitudini e dell’amore fraterno nel quale come cristiani ci possiamotutti ritrovare per rendere presente il suo Regno.[1]

 

E’ trascorso quasi unanno dalla conclusione del Capitolo Generale dell’Ordine, che ha avuto come suoculmine proprio un incontro fraterno con il Papa, che ci ha consigliato i percorsida seguire, per il nostro Ordine e concretamente per la nostra vita consacrata,in linea con quanto ho appena detto.  Inoltre, nel documento conclusivo del CapitoloGenerale sono state date delle indicazioni molto precise per la nostra vitaconsacrata, a livello spirituale e apostolico, ma anche a livello personale ecomunitario.

 

In questa occasione,desidero sottolineare l’importanza della formazione continua, come elementofondamentale di rinnovamento permanente della nostra vita consacrata, personalee comunitaria. Sappiamo bene che la formazione del Fatebenefratello non siconclude con la formazione iniziale e quindi con la professione solenne, madura tutta la vita. E’ anche vero però che non sempre le riserviamo la giustaattenzione, e ci accontentiamo di fare dei corsi su temi attinenti alla vitaspirituale, apostolica e fraterna, e talvolta non si fa neanche questo.  

 

Tutto ciò fa partedella formazione continua, ma è insufficiente. In realtà, la formazionecontinua è necessaria per tutti i consacrati, e ovviamente anche per iFatebenefratelli, perché ci aiuta a vivere la nostra consacrazione conpassione, gioia ed entusiasmo, disponendoci a donare la nostra vita a Dio e alsuo Regno, nel servizio ai malati, ai poveri e a quanti sono nel bisogno.

 

Non tutti dobbiamofare lo stesso percorso: si deve tenere conto dell’età, della cultura, dellamissione apostolica che si realizza e di altre variabili. Tutti però dobbiamocercare e aver cura degli elementi che ci aiutano a vivere la nostra vitaspirituale, fraterna e apostolica giornoper giorno, in un cammino permanente di crescita spirituale e di ospitalità,in un cammino di conversione continua.   

 

Ogni religioso èresponsabile di procurare i mezzi necessari, mentre i Superiori provinciali elocali devono offrirli e organizzarli per aiutare i Confratelli e le comunità.Il Governo Generale sta preparando un documento guida che sarà inviato alleProvince e alle Regioni dell’Ordine, cosi che su questa base si possaincoraggiare e organizzare la formazione dei Confratelli e delle comunità.

 

Solo curando la nostraconsacrazione attraverso la formazione continua, intesa in questo modo, potremorispondere alla chiamata del Signore ed essere lievito nella massa e lucenell’oscurità.

 

Auguro a tutti dicelebrare con gioia la XXIV Giornata Mondiale della Vita Consacrata, e come hogià detto in altre occasioni: illuminiamo il mondo con la testimonianzadell’ospitalità, così come fece San Giovanni di Dio!

   

Vi salutofraternamente, uniti nel Signore e nel nostro Fondatore.

 

 

Fra Jesús Etayo

Superiore Generale



[1] PapaFrancesco, Viaggio Apostolico in Marocco, Incontro con i sacerdoti, ireligiosi, i consacrati e il Consiglio Ecumenico delle Chiese, 31 marzo 2019.

 

 

Copyright © 2020 Fatebenefratelli