Incontro europeo degli scolastici a Vienna

 

Dal 26 agosto al2 settembre 2018 si sono dati appuntamento a Vienna gli scolastici delleProvince di Austria, Baviera, Polonia, Portogallo e Spagna.

 

Nelle Provincedel Centro Europa gli incontri degli scolastici hanno una lunga tradizione. Ilprimo incontro risale al 1981. Allora parteciparono le Province di Austria e diBaviera e la Provincia Renana (che oggi non esiste più). Nel 1988 si è aggiuntala Provincia di Polonia, nel 2015 le Province di Portogallo e di Spagna. Oltreai confratelli scolastici partecipano a questi incontri anche i loro formatori.

 

„L’incontro degliscolatici ha un duplice obiettivo“, ha spiegato Fra Seraphim Schorer, Maestro degliScolastici nello Scolasticato interprovinciale delle Province di Austria eBaviera di Regensburg. „Il primo obiettivo è promuovere la conoscenza reciprocae lo scambio tra i partecipanti. Il secondo è la formazione, ossia, ilconfronto con determinati contenuti“.

 

Nell’incontro diquest’anno, per la prima volta, non ci sono stati relatori esterni perché gliscolastici hanno animato e moderato essi stessi i lavori. „Avevamo decisonell’ultimo incontro di far scegliere e animare agli scolastici stessi i temiche li stanno a cuore“, ha riferito Fra Seraphim. Su questa falsariga ognigruppo linguistico ha animato una parte dell’incontro.

 

La prima giornataè stata dedicata alla conoscenza reciproca e a una visita alla comunità eall’ospedale dei Fatebenefratelli di Vienna. E’ seguita una visita alla città.

 

La secondagiornata è stata animata dal gruppo di lingua tedesca all’insegna del tema „tensione- distensione“. Lo scopo era di analizzare come un religioso Fatebenefratellopuò gestire in maniera equilibrata e gioiosa la sua giornata rigenerandosisenza bruciare le energie. „E‘ un tema importante per gli scolastici“, hasottolineato Fra Seraphim, „perché dopo il Noviziato, nel quale tutto èprogrammato in maniera abbastanza tranquilla, gli scolastici devono imparare agestire e a organizzare autonomamente la propria giornata“. In mattinata, ipartecipanti hanno  avuto la possibilitàdi riflettere personalmente su questo aspetto della loro vita, mentre nelpomeriggio c’è stata una condivisione delle esperienze. Le conclusioni dellagiornata sono state, poi, sintetizzate e presentate in maniera plastica  mediante piccole performance teatrali.

 

La terzagiornata, animata dal gruppo polacco, aveva come tema centrale la relazione deigiovani confratelli con Dio. A questo proposito si è parlato sia degli aspettipositivi che delle difficoltà che gli scolastici incontrano. „E‘ statointeressante notare come questo tema presenti tante analogie in Europa“, haconstatato Fra Seraphim.

 

Al centro dellaquarta giornata, giovedì, animata dal gruppo portoghese, figurava San Giovannidi Dio. Ogni gruppo ha scritto una lettera al Fondatore dell’Ordine alla qualeha risposto di volta in volta un altro gruppo immaginando come avrebbe rispostoil Santo stesso.

 

Venerdì, 31agosto, il gruppo ha fatto un’escursione nella Valle della Wachau attraversatadal Danubio e di rara bellezza. Nell’ultima giornata, sabato, 1 settembre, il1° Consigliere Generale Fra Rudolf Knopp ha parlato ai giovani confratellidella preparazione dell’imminente Capitolo Generale dell’Ordine che si svolgeràall’inizio del prossimo anno. Domenica, 2 settembre, l’incontro si èufficialmente concluso.

 

 

Copyright © 2019 Fatebenefratelli