Ospedale San Giovanni Calibita all'Isola Tiberina

Inaugurata la Nuova Sala di Aritmologia

 

Taglio del nastro con il Padre Generale dell’Ordine, Fra Jesus Etayo, per l’inaugurazione della nuova Sala di cardiologia interventistica del Fatebenefratelli all’Isola Tiberina: uno spazio interamente rinnovato e ampliato, dotato delle tecnologie più avanzate per il trattamento delle aritmie. Un centro d’eccellenza tra i più all’avanguardia in Italia.

Alla cerimonia, avvenuta lo scorso 18 maggio, hanno preso parte anche il Vice Presidente Operativo dell’Ospedale, Fra Pascal Ahodegnon, il Direttore Generale, Marco Longo,e il Subcommissario per la sanità della Regione Lazio, Giovanni Bissoni, che ha espresso parole di ammirazione per il percorso intrapreso dalla struttura. «Questo ospedale ha attraversato un’importante fase di rinascita che, in 18 mesi, lo ha portato al pieno accreditamento come struttura privata presso la sanità regionale – ha detto il Subcommissario - Un lavoro serio e faticoso per un ospedale con una struttura simile al centro di Roma, che sta dando grandi soddisfazioni. Come ad esempio con l’apertura del centro di aritmologia».

Presenti anche medici cardiologi del panorama nazionale, insieme al Direttore della UOC di Cardiologia dell’Isola, Paolo Azzolini, che ha parlato della figura di Andrea Puglisi, il primario scomparso al quale è stato dedicato il Laboratorio di Elettrofisiologia ed Elettrostimolazione.

La Sala, cui saranno dedicati anche nuovi spazi di degenza, è dotata di moderni ambulatori associati per l’Aritmologia e la Cardiologia interventistica, e di un’area per la Telecardiologia. Utilizzando i nuovi apparecchi per l’accesso remoto, attraverso un computer, i cardiologi del Centro potranno controllare i pazienti con pacemaker/defibrillatore ed ECG Holter da casa, risparmiando loro di doversi recare in ospedale. Nuove tecnologie, con dimensioni ed ingombri ridotti, anche per il montaggio dell’Holter a lungo termine: il sistema a fasce ne consentirà un’applicazione molto più semplice e meno fastidiosa.

Inoltre, gli ambulatori saranno in grado di supportare una nuova gestione delle immagini: l’elettrocardiogramma o l’ecocardiogramma o le immagini acquisite durante ablazione effettuate in Sala saranno indirizzate direttamente a una cartella computerizzata e ogni paziente avrà non solo il referto ma anche la possibilità di consultare online il proprio esame del cuore.

«Non è stato semplice – commenta il Direttore Generale dell’Ospedale, Marco Longo, allargando lo sguardo a tutto il lavoro portato avanti nell’ultimo anno e mezzo – abbiamo messo in campo tante idee, sostenute anche dall’aiuto dei fornitori, siamo riusciti a rinnovare il blocco travaglio e abbiamo accreditato anche la medicina genetica. Con la voglia di crescere e di confrontarci con i migliori centri europei e con la professionalità e competenza di chi qui ci lavora ogni giorno». 

Spaziatore
Ingrandisci
Spaziatore
Spaziatore
Ingrandisci
Spaziatore
Spaziatore
Ingrandisci
Spaziatore
Spaziatore
Ingrandisci
Spaziatore
Spaziatore
Ingrandisci
Spaziatore
Spaziatore
Ingrandisci
Spaziatore
Spaziatore
Ingrandisci
Spaziatore
Spaziatore
 
 
Spaziatore

 

Salva questo testoSegnala ad un amicoStampaTorna alla pagina precedenteTorna alla home page